Banca degli occhi

BANCA DEGLI OCCHI
CENTRO DI RIFERIMENTO REGIONALE DEL LAZIO
AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA
VIA SAN GIOVANNI IN LATERANO, 155
00184 ROMA

La Banca degli Occhi dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata svolge, in partnership con l’IRCCS Fondazione G.B. Bietti, attività di espianto, bancaggio e distribuzione di tessuti oculari e annessi.

Le banche degli occhi sono strutture sanitarie che hanno il compito di: prelevare, selezionare, conservare e distribuire tessuti oculari idonei e sicuri per il trapianto. Vengono individuate dalle Regioni nel rispetto dell'articolo 4 della Legge 301/93. Le banche degli occhi operano secondo linee guida comuni approvate dal Centro Nazionale Trapianti.  

La Banca degli Occhi di Roma è stata individuata dalla Regione Lazio nel 1998 come Centro di Riferimento Regionale per i Trapianti di Cornea. Ha iniziato la sua attività nella sede dell’Azienda Ospedaliera S. Giovanni Addolorata il 1 novembre del 1999.  L’attività della Banca degli Occhi consente di soddisfare gran parte del fabbisogno regionale di tessuti di origine oculare per trapianto. Attualmente le strutture ospedaliere, universitarie ed accreditate convenzionate con la Banca degli Occhi sono 26 nella Regione Lazio, 4 nella Regione Abruzzo 3 inCampania ed 4 inAbruzzo. Oltre a soddisfare le richieste di tessuti corneali nella Regione Lazio, attualmente la Banca degli Occhi di Roma distribuisce tessuti sul tutto il territorio Nazionale. Dal 2002 la Banca degli Occhi di Roma ha un direttore che coordina un equipe costituita da 3 biologi, 1 tecnico di laboratorio, 1 coordinatore addetto al procurement di tessuti, 1 infermiere ed 1 addetto alla segreteria. Inoltre 2 operatori dello staff sono incaricati della gestione del sistema qualità.  La Banca inoltre garantisce un servizio di prelievo di tessuti sclero-corneali nella Regione Lazio con l’ausilio di 4 medici oftalmologi reperibili 24h forniti in partnership con l’IRCCS G.B. Bietti.

Sin dall’inizio della sua attività, la Banca degli Occhi di Roma ha sempre sostenuto corsi di formazione per personale medico e non, finalizzati a sensibilizzare l’attività di donazione di tessuti oculari per trapianto. Questo ha permesso negli anni di incrementare sia il numero di donazioni sia la qualità del processo di procurement.

Attualmente la Banca degli Occhi di Roma distribuisce tessuti corneali per:

  • Cheratoplastica Perforante: PK
  • Cheratoplastica Lamellare: DALK, ALK  
  • Endocheratoplastica: DSAEK
  • Lenticoli pre-tagliati per endocheratoplastica (DSAEK)
  • Attività di Ricerca per l’IRCCS Fondazione G.B. Bietti

La Banca degli Occhi conserva e distribuisce anche bulbi interi  e frammenti di sclera per chirurgia ricostruttiva. 

Oltre ad i tessuti corneali, la Banca degli Occhi di   Roma processa placenta provenienti da donatrici idonee che subiscono un parto cesareo di elezione. Da questa prepara, certifica e distribuisce frammenti di membrana amniotica. In ambito oftalmologico viene impiegata per ricostruire la congiuntiva nelle ustioni oculari, nei difetti epiteliali persistenti, nelle ulcere corneali trofiche non infettive e nel trattamento del dolore da patologie corneali.

Oltre a svolgere l’attività di banking, la Banca degli Occhi di Roma è coinvolta in diversi progetti di ricerca scientifica. Gli obiettivi principali di tale ricerca scientifica sono: migliorare le  tecniche di processazione dei tessuti per il trapianto ed introdurre nuove tecnologie per la certificazione della qualità del tessuto sottoposto a  banking.