25 Giugno 2021

 

Nonostante la pandemia, o forse proprio grazie ad essa, "nel campo della ricerca scientifica è stato un anno sorprendentemente fertile". A dichiararlo è Mario Stirpe, Presidente dell'IRCCS Fondazione G.B.Bietti durante un intervento nella trasmissione "Spazio Libero" di Rai Parlamento. L'anno della pandemia infatti ha severamente messo in crisi il settore delle "cure dirette dell'ammalato" ma ha permesso di dedicare molto più tempo e risorse ai progetti di ricerca. 

Ricerca che è ormai uno dei cuori pulsanti dell'attività della Fondazione, in particolare la ricerca traslazionale ovvero la trasformazione dei risultati ottenuti dal lavoro di concerto di biotecnologi, biologi e medici oculisti sullo studio e l'indagine delle basi fisiopatologiche delle malattie dell'occhio, in "strumenti applicabili alla pratica clinica" ha spiegato durante l'intervista il direttore scientifico IRCCS Fondaszione Bietti Dott.ssa Monica Varano

Rai Parlamento ha quindi accompagnato gli spettatori all'interno delle stanze di laboratorio, di visita e di ricerca della Fondazione, approfondendo ancor di più le patologie più diffuse, come ad esempio la maculopatia e il glaucoma.

"La maggior parte degli IRCCS sono concentrati nel nord Italia - ha aggiunto il Presidente Mario Stirpe- ecco perchè è fondamentale sostenere anche le altre realtà che si appoggiano a Fondazioni esterne per avere una maggiore sicurezza, come abbiamo avuto il privilegio di fare noi con la Fondazione Roma" . Quale il prossimo obiettivo della Fondazione? " Ora è fondamentale portare un netto miglioramento per quanto concerne le patologie meno risolte - ha concluso il Pres. Stirpe - per questo indirizziamo la nostra ricerca verso quei settori". 

 

Per vedere l'intervento integrale cliccare al link ufficiale di Rai Parlamento

 Credits immagine di copertina: fermo immagine da servizio video Rai Parlamento